Piantamaggio un rito che coinvolge molti paesi della Valle del Campiano, al confine tra i Comuni di Norcia e Preci, come Ancarano, Campi, Corone, Castelvecchio

Norcia
Contact Norcia NET
Youtube Norcia NET
Hotel Norcia
Piantamaggio
 
» Norcia » Tradizioni, Folklore ed Eventi » Piantamaggio
Norcia NET

Norcia

Norcia la storia storia
Norcia l'arte arte
Norcia e il Parco parco nazionale
Folklore a Norcia folklore
 
Eventi a Norcia Eventi
 
Artigianato a Norcia artigianato
Attività nei Sibillini attività
Numeri utili e servizi
 
 

Ogni anno la notte tra il 30 aprile e il 1 maggio si rinnova un antico rito unico nel suo genere, il Piantamaggio.

Il Piantamaggio è un rito che coinvolge molti paesi della Valle del Campiano, al confine tra i Comuni di Norcia e Preci, come Ancarano, Campi, Corone, Castelvecchio e Preci stesso.

Le antiche origini del rito sono sicuramente pagane, fortissime sono le similitudini con i Baccanali romani, in onore di Bacco e Dioniso, e il Beltane gaelico, inni alla fertilità e al saluto della stagione primaverile.

La sera un albero di faggio o di pioppo viene "rubato" nelle campagne dai giovani del paese, tagliato dal bosco viene portato nell'area della festa. Dopo aver tolto le fronde e la corteccia i paesani legano un ramo di ciliegio fiorito all'estremità. Il momento più entusiasmante della festa è poi l'alzata dell'albero, viene tolto il vecchio albero, che tagliato viene usato per accendere il fuoco della festa, il nuovo "innalzato" con corde, scale e a volte anche mezzi meccanici, viene inserito nella buca predisposta ove rimarra sino al successivo maggio, dopodiché si da il via alla festa vera e propria con musiche, canti e offerte di cibo e bevande.

Norcia Piantamaggio Preci
 
Norcia